Vai a sottomenu e altri contenuti

IMU

L'imposta municipale propria (IMU) è stata istituita dall'art.13 del Decreto Legge 6/12/2011, n. 201, convertito con modificazioni dalla Legge 22/12/2011, n. 214 e disciplinata dal medesimo articolo 13, dagli articoli 8 e 9 del D.Lgs 14/03/2011, n. 23, dall'art. 4 del D.L. 2/03/2012, n. 16, convertito con modificazioni dalla Legge 26/04/2012, n. 44, dall'art. 1, comma 380, della Legge 24/12/2012, n. 228 e dall'art. 1, commi 707-729, della Legge 27/12/2013, n. 147.

Il Comune di Siamanna, con delibera del Consiglio Comunale n. 7 del 17/06/2014 e s.m.i. ha approvato il Regolamento per la disciplina dell'Imposta Unica Comunale (IUC), il quale disciplina tutti i tributi comunali, tra i quali l'IMU.

Il presupposto dell'IMU è il possesso di immobili, esclusa, a decorrere dal 01/01/2014, l'abitazione principale e le pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1-A/8 e A/9.

Sono altresì esenti da imu:

  • unità immobiliari appartenenti alle coop. edilizie a proprieta' indivisa, (adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari);
  • fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come da d.m. delle infrastrutture del 22/04/2008;
  • unico immobile posseduto e non locato da personale in servizio appartenente a diversi corpi di polizia e militare;
  • casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provv. di separazione legale, annullam., scioglim. effetti civili matrimonio;
  • terreni agricoli e fabbricati rurali ad uso strumentale (in quanto il comune di siamanna è collocato in area classificata totalmente montano di cui all'elenco predisposto dall'istat, e della circ. ministero delle Finanze n. 9/1993

Il pagamento dell'Imu va effettuato in due rate, con acconto entro il 16 giugno e saldo entro il 16 dicembre. Il pagamento in un'unica soluzione deve essere effettuato entro il 16 giugno. Il totale dovuto deve essere arrotondato all'Euro inferiore se è € 0,49 e all'euro superiore se è € 0,50.

Il versamento non e' dovuto se l'importo annuo complessivo e' inferiore o uguale ad €. 6,49, considerando tutti gli immobili posseduti o detenuti dal contribuente.

Per agevolare il cittadino nel calcolo del dovuto, dalla homepage del sito web del Comune è disponibile il collegamento ad un link: CALCOLO IUC che permetterà, inserendo la categoria dell'immobile, la rendita catastale, percentuale di possesso, mesi di possesso, di calcolare l'importo IMU, nonché di stampare direttamente l'F24 compilato.

Se il contribuente non ha pagato o ha versato un importo inferiore del dovuto può avvalersi dell'istituto del RAVVEDIMENTO OPEROSO, previsto dall'articolo 13 del D.lgs n. 472 del 18.12.1997, effettuando il versamento entro il termine del 30 giugno dell'anno successivo alla violazione e comunque prima che il comune abbia avviato le attività di accertamento.

Requisiti

-

Costi

-

Incaricato

Ufficio Tributi ed Economato

Tempi complessivi

-

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Regolamento Imposta Unica Comunale (IUC) Formato pdf 387 kb
Istanza rimborso IMU Formato pdf 8 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto